EFFE… Le emozioni diventano un BLOG

“Questa lezione di prova non la scampo, maledetta me e quando l’ho promesso al mio amico ballerino, tango-dipendente. Beh… Tanto sarà solo per questa volta, con tutti gli impegni che ho, il corso non lo frequenterò di certo.”

 

Inizia così il mio personale viaggio nel mondo del TANGO: controvoglia, persa dentro al traffico immobile delle 20.00 e,  ovviamente, in super ritardo. Convinta di riuscire a rimanere indenne e priva di segni, di fronte all’energia totalizzante di una danza che al di là del semplice movimento sa diventare indispensabile al sopravvivere.

Cara e ingenua EFFE… Non avevi capito proprio nulla!!!

Non solo sei tornata a lezione, ma il TANGO ha rappresentato per te uno degli incontri più pazzeschi di sempre. Uno di quelli che, con il senno di poi, non avviene per caso, ma ti sbatte contro e non sei più la stessa, sempre in bilico tra lasciarti spettinare i capelli e riordinarti l’anima. Da quella prima lezione arruffata, inaspettata e priva di consapevolezza, ne sono venute molte altre. E mentre hai imparato lentamente a mettere un passo dietro l’altro, sei riuscita a farti rapire da ogni singola nota, da ogni storia che si ripete diversa in ogni battito.

Non solo quel corso hai continuato a frequentarlo, ma il TANGO ha saputo diventare essenziale come sognare, respirare, innamorarsi e altre funzioni vitali a te conosciute.  Ci sono stati momenti in cui ti ha tolto il sonno e  ti ha fatto venire fame, altri in cui ha stravolto il giorno e la notte, e soprattutto momenti in cui ti ha regalato il mattino: quello in cui ti alzi che ti si chiudono gli occhi, ma hai l’anima aperta, in pieno volo tra te e un nuovo abbraccio.

E mi direte voi, a questo punto: “Dunque?”

Dunque tutto questo per raccontarvi di  EFFE… Di  lei, che l’acqua è il suo elemento e il NUOTO SINCRONIZZATO è la sua vita sottosopra, quella fatta di musica e movimento, fiato e nuovi equilibri a testa in giù. Di lei, che la POESIA è sempre stata il luogo in cui potersi inventare e nascondere, in cui le parole smettono di essere silenzi e in cui si può dar spazio ai propri sogni e alle proprie rivoluzioni. EFFE… Che il TANGO ha saputo riportarla al centro di se stessa e delle sue passioni più forti. Così affascinata da questo nuovo mondo, da decidere di dedicargli un BLOG. Uno spazio in cui condividere con voi ogni nuova EMOZIONE, METAFORA e CURIOSITÀ che il tango le metterà sulla strada.

 

 

 

” Che poi sei semplicemente all’inizio, nel bel mezzo di un equilibrio precario tra un passo vero e l’incertezza… Eppure di questa libertà e di questi sorrisi non puoi più farne a meno.”

 

 

2 thoughts on “EFFE… Le emozioni diventano un BLOG

  • Invece io pensavo: smetto quando voglio, che sarà mai questo tango!

    Poi ti accorgi che quando viene sera…proprio no, non ce la fai a rinunciare al canto di quella sirena.
    Ti prepari con cura ed esci randagia in cerca di un’emozione nuova, alla ricerca di quella tanda: la tanda della vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *