OsterTango Festival 2018: Chicho y Adelma, un’esibizione mozzafiato

Basilea, 1 aprile 2018.

Ore 00.00: prove tecniche di ripresa in corso. Sta per iniziare  il nuovo giorno e con lui è in arrivo un evento  del tutto speciale da immortalare e condividere con chi è rimasto lontano.

Firenze,1 aprile 2018.

Ore 00.00: serata d’attesa in milonga, il cellulare in tasca, pronti per gli ultimi aggiornamenti. Ci scusiamo con il dj e tutti i ballerini in sala, ma sta per accadere qualcosa di imperdibile  per cui potremmo allontanarci in qualsiasi istante, anche a tanda in corso.

 

 

Il rischio di perderci un momento tanto importante è alto, quindi meglio tenere continuamente il telefono sotto controllo  e rimandare la milonga a più tardi. Un filo lungo 508 chilometri ci tiene appesi alla Svizzera, alle immagini e ai racconti che stanno per arrivare dall’ OsterTango Festival.

Sono quasi le 1.00 del mattino, è tempo di un’ emozionata quanto emozionante diretta che ci fa letteralmente cadere giù dalle sedie. Si annullano le distanze, Basilea e Firenze sempre più vicine mentre  Adelma Rago e Mariano Chicho Frumboli  iniziano ad esibirsi.

Non riusciamo a sentire granchè in mezzo alla milonga, così decidiamo di spostarci  al bar, ma  anche lì sembra mancare la quiete della  giusta atmosfera. Il tempo di riflettere, due nanosecondi, su dove andare e ci ritroviamo trasportati di corsa  nell’ unica stanza disponibile: buio fitto, lo sfondo rossastro delle immagini e noi vicini, vicinissimi.

Oltre la meraviglia rispetto a quello che ci passa davanti agli occhi dell’ anima, un tifo acceso sembra prendere il sopravvento, proprio come a centinaia di chilometri di distanza. Ad ogni passo, ad ogni sorriso e ad ogni gesto di naturale fierezza ci ritroviamo nelle urla entusiaste, nelle voci rotte, e nell’ orgoglio silenzioso di chi se ne sta seduto a bordo pista.

Così un tango dietro l’ altro, senza  fiato, abbracciati e un po’ commossi dentro a quel ” Vai Adelma!!!”  che rimbomba nel buio della nostra stanza. Siamo in tanti a guardarti con ammirazione, a sostenerti e a tifare per te. In una serata che ha tutto il sapore, calcisticamente parlando, di quella famosa  Italia-Germania 4-3 che gli italiani ricordano come la partita del secolo, quella da raccontare nei decenni a venire.

Proprio così, perche’ mentre a Basilea si acclama ” Otra! Otra! Otra! ”  e Chicho e Adelma  rientrano in pista per il sesto e ultimo tango, ci troviamo di fronte ad un’ impresa memorabile: alla determinazione di chi sa entrare in punta di piedi e diventare protagonista, ad un sogno che prende corpo inaspettato accanto ad una delle figure più emblematiche del tango mondiale come Mariano Chicho Frumboli.

 

https://www.facebook.com/giovanni.eredia/videos/10215969197446599/UzpfSTE1NjEyNDg3MTk6MzA2MDYxMTI5NDk5NDE0Ojc1OjA6MTUyNTE1Nzk5OTotMzAxODk5NDk0ODgwMDUzMjA3NQ/

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *